Corso di restauro a Roma: formazione e qualificazione professionale in “Restauro dipinti su tela, tavola, opere lignee policrome, affreschi e dipinti murali”

Il corso di formazione e qualificazione professionale in  “Tecnico per il restauro di Beni Culturali” è riconosciuto e autorizzato dalla Regione Lazio ai sensi della L.R. 23/92 e L. Q. Nazionale n. 845/78; il percorso formativo si articola su tre annualità di ore 800 ciascuna per un totale di ore 2400 complessive (*), di cui oltre il 60% viene svolto in contesto pratico su manufatti appartenenti alle classi monumentali tutelate e sottoposte a vincolo ex “Codice dei BB.CC.”. Per ognuna delle annualità è previsto uno stage pratico da svolgersi sia presso i laboratori dell’Istituto (I anno) che in cantiere (II e III anno); la frequenza triennale ed il conseguimento della qualifica finale possono costituire crediti formativi universitari (CFU) presso corsi universitari affini (Conservazione dei Beni Culturali – Scienze e tecnologie per la conservazione ed il restauro dei Beni Culturali). Il titolo di “Tecnico per il restauro di Beni Culturali” è valido su tutto il territorio nazionale e nei Paesi dell’Unione Europea.

Ingresso ai corsi

L’ingresso ai corsi, regolamentato da un numero chiuso – n. 20 (venti) allievi l’anno – è accessibile previo superamento di un colloquio preliminare; sono esentati dal colloquio tutti coloro i quali siano in possesso di uno fra i seguenti titoli di studio:

  • diploma di maturità artistica
  • diploma di maturità di Istituto d’Arte
  • diploma di Accademia di Belle Arti
  • diploma di laurea in Lettere (con indirizzo storico-artistico, archeologico, beni culturali)
  • diploma di laurea in “Conservazione dei Beni Culturali”
  • diploma di laurea in “Scienze e tecnologie per la conservazione dei Beni Culturali”
  • diploma di laurea in Architettura

Sono allo stesso modo esentati dal colloquio preliminare i laureandi nelle suddette discipline universitarie e tutti coloro i quali praticano già o hanno praticato professionalmente il mestiere del restauro (**).

Inoltre, per gli studenti stranieri è richiesto il superamento di un esame che attesti una sufficiente padronanza – scritta e parlata – della lingua italiana.

Organizzazione ciclo formativo

Il ciclo formativo triennale comprende:

I anno             Restauro di dipinti su tela 

II anno            Restauro di dipinti su tavola e manufatti lignei policromi

III anno           Restauro affreschi e dipinti murali (***)

(*) su espressa richiesta della Regione Lazio, agli stage devono seguire ulteriori esperienze pratiche (seminari, clinics, tirocini formativi, altri stage) che l’Istituto organizza in aggiunta al monte ore previsto; sono dunque da prevedersi lievi prolungamenti orari del calendario annuale dei lavori.

(**) per ottenere l’esenzione dal colloquio preliminare di ammissione al corso, è necessario produrre una documentazione comprovante le attività svolte, che verranno valutate in separata sede.

(***) nell’economia delle attività formative teorico-pratiche previste per il III anno di corso sono inseriti i seguenti seminari:                                                                                                                                                   1.“Restauro manufatti lapidei” (h. 80)                                                                                                             2.“Restauro manufatti archeologici provenienti da scavo” (h.80)

 

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA CORSI A.A. 2014/15

Struttura dei corsi:

- durata corsi:             30 mesi (3 moduli di h. 800 ciascuno per complessive 2400 ore + stage)
- frequenza:                5 giorni alla settimana dal lunedì al venerdì
- obbligo di frequenza: 80% del monte ore di lezione
- vacanze natalizie:      dal 22 dicembre 2014 al 7 gennaio 2015 (compresi)
- vacanze pasquali:      dal 2 al 7 aprile 2015 (compresi)
- festività:                    religiose e nazionali

Tutte le lezioni teoriche e pratiche si terranno presso i laboratori dell’Istituto ARSLABOR, con sede in Roma, Via Costantino Morin, 30 (metro OTTAVIANO); stage e seminari pratici avranno svolgimento presso cantieri ARSLABOR.   

N.B. Gli interventi di restauro costituenti le parti pratiche dei corsi saranno effettuati su manufatti sottoposti a vincolo e tutela secondo quanto contenuto nel “Codice dei BB.CC.”, e forniti da enti ecclesiastici e/o statali (musei) con l’autorizzazione delle Soprintendenze territorialmente competenti; tutte le operazioni saranno svolte sotto l’alta sorveglianza degli ispettori incaricati.

Durante lo svolgimento del triennio sono previste visite guidate presso siti archeologici e monumenti di particolare interesse didattico e scientifico; nonché sopralluoghi presso aree monumentali sottoposte a cantiere di restauro.    

Esami:
- I e II anno: interni con i docenti dell’Istituto
- III anno: commissione esterna nominata dalla Regione Lazio e dalla Provincia di Roma

Titolo di studio rilasciato:
Attestato di Qualifica Professionale (riconosciuto ai sensi L.Q. 845/78 e L.R. 23/92) valido per  l’inserimento nel mondo del lavoro e per i pubblici concorsi, oltre che per la richiesta di C.F.U.

Inizio corsi : settembre – ottobre 2014

Documenti per iscrizione:
- titolo di studio
- quattro fotografie formato tessera
- codice fiscale
- documento d’identità
- breve curriculum vitae
- certificato di sana e robusta costituzione ad uso lavorativo

Domanda di ammissione: utilizzare il form contenuto nel sito dell’Istituto

P.O.F.

Programma 1° anno

Programma 2° anno

Programma 3° anno