Corso di restauro, formazione e qualificazione professionale (I anno)

Corso di restauro “Dipinti su tela, tavola, opere lignee policrome, affreschi e dipinti murali”

Discipline:

Programma

Obiettivi

Teoria, tecnica e metodologia dell'intervento di restauro

Teoria, tecnica e metodologia dell’intervento di restauro

Analisi degli elementi costitutivi di un dipinto su tela e studio dei materiali utilizzati dalle origini ai giorni nostri (supporto tessile, strati preparatori, pigmenti, leganti, protettivi). L’alunno è in grado di riconoscere i materiali costitutivi e le tecniche di esecuzione di un dipinto, elemento base per la progettazione dell’intervento di restauro; attraverso la sperimentazione delle ricette tradizionali, l’alunno acquisisce familiarità con le tecniche.
Documentazione preventiva ed indagini preliminari (osservazione al Wood, stereomicroscopio, analisi delle fibre); analisi di fattori e fenomeni di deterioramento ed invecchiamento dei materiali costitutivi, osservazione fisico-reologica degli stessi. Nell’elaborazione di schede inerenti il manufatto, l’allievo è in grado di valutare lo stato di conservazione del dipinto (utilizzando le strumentazioni specifiche), di individuare le cause del deterioramento, e delineare i principi di intervento.
Tecniche di conservazione dei dipinti su tela secondo le metodologie di foderatura a “colla di pasta” romana (ICR). L’alunno sperimenta e si confronta con la tecnica di foderatura, eseguita con materiali naturali, più diffusa e sperimentata sul territorio italiano.
Foderatura: studio di adesivi e consolidanti di sintesi impiegati in metodologie di intervento alternative a quelle tradizionali, con l’impiego di strumentazione e materiali d’avanguardia. Nello specifico si approfondiranno i materiali di sintesi con l’ausilio della tavola a bassa pressione. L’alunno affronta l’analisi fisico-chimica comparativa tra i vari materiali e le conseguenti tecniche di utilizzo, imparando a valutarne impatto e compatibilità con i materiali costitutivi del manufatto d’arte, e quindi a proporre il migliore intevento a secondo delle necessità.
Corso monografico: pulitura della pellicola pittorica con solventi organici, tensioattivi, (applicazione a tampone, a diffusione,  e/o addensati). I materiali indicati durante il corso rappresentano la più recente e aggiornata selezione di sostanze attive non-tossiche. L’alunno impara a scegliere ed utilizzare la tecnica di pulitura più idonea all’eliminazione della sostanza selezionata, ed assume consapevolezza riguardo ai parametri sulla sicurezza personale.
Reintegrazione materico – pittorica secondo tecniche e metodologie in uso presso ICR ed OPD (tratteggio, velatura, puntinato, etc).
Tecniche per la verniciatura finale di protezione; criteri estetici nell’applicazione ed esecuzione dell’intervento finale.
L’alunno, in base ai principi appresi all’inizio del corso, è in grado di restituire leggibilità al dipinto nel rispetto totale dell’integrità dell’opera, mantenendo alto anche il livello estetico dell’esecuzione applicativa.
Torna all’inizio
Storia del restauro

Storia del restauro

Conoscenza aggiornata delle più importanti teorie del restauro con particolare riferimento all’area italiana ed alla attuale metodologia operativa dei principali istituti deputati alla conservazione. Conoscenza storicizzata delle teorie del restauro e dei criteri guida che hanno condizionato l’attività di conservazione del patrimonio storico – artistico. Capacità di analisi, riconoscimento e storicizzazione di precedenti interventi rinvenuti sul manufatto da restaurare, con conseguente valutazione tecnico – critica dello stato di conservazione e della possibilità di intervento; capacità  di definizione di problematiche storico – metodologiche legate ad indirizzi e/o tendenze caratterizzanti una o più fasi della storia del restauro.
Torna all’inizio
Storia della pittura

Storia della pittura

Storia della pittura europea dall’arte romano-paleocristiana al trecento: riconoscimento e datazione, lettura iconografica e definizione stilistico-formale, esame critico degli indirizzi artistici, storiografici, interpretativi. Capacità immediata di inquadramento storico- artistico e territoriale delle più importanti correnti stilistiche; esercizi di attribuzione, valutazione delle unità stilistiche e delle loro alterazioni formali e/o cromatiche.
Torna all’inizio
Legislazione

Legislazione dei Beni Culturali

Elementi fondamentali di diritto generale. approfondimenti sulla normativa relativa alla gestione dei beni culturali; storia ed esegesi delle normative dal sec. XVI al Codice dei BB.CC. Familiarizzare l’alunno con la storia normativa, ormai divenuta specifica, dei  beni culturali ed evidenziare i vincoli cui il restauratore è legato nell’esercizio della sua professione.
Torna all’inizio
Fisica chimica e biologia del restauro

Fisica chimica e biologia per il restauro

Fisica e Reologia dei materiali costitutivi un dipinto su tela; fondamenti di chimica generale con particolare attenzione ai composti inorganici e alle loro applicazioni nel campo del restauro (studio del pH, delle soluzioni, Sali etc.). Analisi delle reazioni chimiche (idrolisi, solfatazione, dissociazione etc.). Fondamenti di biologia con particolare attenzione ai biodeteriogeni. L’alunno apprende il comportamento fisico e la composizione chimica dei vari materiali originali, e ne verifica, dal punto di vista fisico e chimico, trasformazioni e processi di invecchiamento e deterioramento; riconoscimento e analisi dell’elemento biologico in relazione alla sussistenza ed al degrado del manufatto.
Torna all’inizio
Documentazione analogica e digitale e gestione elettronica del restauro

Documentazione e gestione informatizzata delle procedure d’intervento

Pacchetto Office; sistemi operativi ed applicativi utilizzabili per la progettazione, documentazione e gestione di banche dati foto/grafiche; fotografia analogica e digitale. L’alunno acquisisce familiarità con l’elaboratore elettronico e apprende le metodologie e le tecniche per gestire la futura attività lavorativa. Acquisisce un ampia visione della documentazione e delle tecniche ad essa relative (fotografia analogica, digitale….)
Torna all’inizio